STATUTO


Art.1 È costituita l’Associazione Culturale “SPAZIO3”, con sede nel Comune di Latina, all’indirizzo via Colli Albani, 39 – 04100 – Latina (LT). L’Associazione è di fatto, amministrativamente autonoma, regolata a norma degli art.36 e seguenti del Codice Civile. I colori sociali sono il nero e giallo.

Art.2 L’Associazione è disciplinata dal presente statuto e agisce nei limiti della legge n. 266 del 11 agosto 1991, delle leggi regionali di attuazione e dei principi generali dell’ordinamento giuridico. La durata dell’Associazione è illimitata. Il presente statuto può essere modificato con deliberazione dell’assemblea straordinaria adottata con la presenza di almeno tre quarti degli aderenti e il voto favorevole dei due terzi dei presenti. L’assemblea delibera il regolamento di attuazione dello statuto per la disciplina degli aspetti organizzativi particolari.

Art.3 L’Associazione persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel campo della promozione, sostegno e svolgimento di attività culturali e di ricerca, nella organizzazione di dibattiti, conferenze e corsi, nella raccolta di documentazione, nella redazione e pubblicazione di materiale, multimediale e non, anche per via telematica, sia divulgativo che tecnico, nonché in altre iniziative volte a perseguire gli scopi sociali. Le attività promosse dall’Associazione hanno come scopo il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • a) raccogliere informazioni, redigere relazioni, promuovere e organizzare ricerche e studi, dibattiti e convegni, effettuare e partecipare a programmi di ricerca scientifica, tecnologica, di sperimentazione tecnica e di aggiornamento anche con riferimento ai servizi alle imprese, alle tecniche progettuali, organizzative, produttive, gestionali, amministrative e finanziarie;
  • b) intensificare le relazioni culturali fra gli associati, fra essi e i professionisti attraverso la condivisione di spazi di lavoro (coworking) e la collaborazione nella realizzazione di progetti (lavori propri e commissionati da terzi);
  • c) sostenere, promuovere, organizzare e gestire mezzi di comunicazione e attività editoriali (con esclusione della pubblicazione di quotidiani e periodici) ed informative, utilizzando ogni mezzo o strumento reso disponibile dalla tecnologia;
  • d) stipulare convenzioni per conseguire migliori condizioni contrattuali in tutti i settori di attività di interesse dell’Associazione e dei Soci;
  • e) promuovere, organizzare ed eventualmente gestire , corsi di formazione ed aggiornamento dedicati a sviluppare e diffondere l’apprendimento e l’applicazione dell’informatica, delle tecniche di comunicazione visiva, design e di web marketing nei vari settori di interesse, anche in collaborazione con le Università e le scuole di ogni ordine e grado ed Enti Pubblici;
  • f) l’Associazione potrà compiere ogni e qualsiasi altra attività od operazione idonea per il perseguimento dello scopo sociale e ricevere donazioni e contributi di terzi. L’Associazione potrà inoltre elargire beni e servizi gratuiti ad Enti, Associazioni, Fondazioni aventi finalità di assistenza, beneficenza, educazione, istruzione, studio o ricerca, potrà stipulare convenzioni con Enti e instaurare rapporti di collaborazione con privati , altre associazioni;
  • g) consentire agli associati di operare nel mercato dei servizi e del lavoro con autorevolezza, competenza e professionalità, in modo da contribuire positivamente allo sviluppo socio-economico del paese e della “società della conoscenza e della comunicazione”, con soddisfazione del cliente e del consumatore;
  • h) partecipare ad eventi e fiere, attuare servizi e strutture sia all’aperto che al chiuso per lo svolgimento delle attività culturali, servizi pubblicitari, sponsorizzazioni, eventi artistici;
  • i) produzione e promozione di spettacoli dal vivo, progetti e prodotti musicali, programmi e format digitali, televisivi, web e radiofonici, rassegne e festival, seminari e convegni, incontri di studio, gestione di spazi e strutture anche in collaborazione e con il sostegno di enti pubblici e privati.
  • j) promuovere il proficuo impiego del tempo libero dei propri associati attraverso iniziative di natura culturale, artistica, grafica, ricreativa;
  • k) favorire lo svolgersi della vita associativa in un ambiente di sereno incontro per reciproci scambi di idee e di conoscenza, collaborando con associazioni similari ed enti pubblici e privati ;
  • l) potrà aprire sedi oltre che in Italia anche all’estero;
  • m) per raggiungere i suoi fini, l’Associazione può creare Strutture proprie, gestire spazi e strutture anche in collaborazione e con il sostegno di enti pubblici e privati;
  • n) ingaggiare, conferenzieri, esperti o altro personale specializzato estraneo all’Associazione per il compimento degli obiettivi statutari;

Art.4 L’Associazione ha il divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili e avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la propria vita, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge. L’Associazione ha l’obbligo di impiegare gli eventuali utili o avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle a esse direttamente connesse.

Art.5 Il patrimonio dell’Associazione è costituito dai beni mobili ed immobili di proprietà e comunque acquisiti, e da i beni mobili ed immobili proveniente da donazioni e lasciti. Le entrate sono costituite dalle quote di iscrizione e di frequenza; da obbligazioni, elargizioni e lasciti di enti o privati; da contributi delle Amministrazioni comunali e di altri Enti pubblici e privati; da redditi; dalle entrate derivanti dallo svolgimento delle attività sociali. L’esercizio finanziario decorre dal 1 Gennaio al 31 Dicembre. La responsabilità della gestione della Associazione è assunta solidamente dal Consiglio Direttivo.

Art.6 Tutti i documenti dell’associazione sono tenuti in forma elettronica e verrà prodotta versione cartacea solo quando richiesto esplicitamente dalla legge. La comunicazione interna all’associazione avviene prevalentemente a mezzo posta elettronica sarà cura di ogni socio avvertire il Consiglio Direttivo di eventuali variazioni dell’indirizzo fornito all’atto dell’iscrizione. Per assicurare l’autenticità delle comunicazioni elettroniche si adotteranno sistemi di firma elettronica dei documenti.

Art.7 Le convenzioni tra l’organizzazione di volontariato e altri enti e soggetti sono deliberate dal Consiglio Direttivo che ne determina anche le modalità di attuazione, e sono stipulate dal Presidente dell’Associazione, quale suo legale rappresentante. Copia di ogni convenzione è custodita, a cura del presidente, presso la sede

Art.8 Sono Organi dell’Associazione: L’Assemblea dei Soci, Il Consiglio Direttivo.

Art.9 Sono soci le persone fisiche, le persone giuridiche o gli enti che si riconoscono nelle finalità e nei principi della medesima, decidendo di sostenerla con la loro adesione. Chi intende aderire all’Associazione deve rivolgere espressa domanda al Consiglio Direttivo recante la dichiarazione di condividere le finalità che l’Associazione si propone e l’impegno ad accettarne e osservarne Statuto e Regolamenti. Il Consiglio Direttivo deve provvedere in ordine alle domande di ammissione entro sessanta giorni dal loro ricevimento, accogliendo la domanda ovvero, con opportuna motivazione, rifiutandola o differendo il termine di ulteriori sessanta giorni.

  • 1) gli aderenti all’organizzazione hanno il diritto di eleggere gli organi dell’organizzazione e di candidarsi per le candidarsi per le cariche sociali;
  • 2) essi hanno i diritti di essere informati sulle attività dell’Associazione e di controllo sull’andamento della medesima come stabilito dalle leggi e dallo statuto;
  • 3) gli aderenti all’organizzazione hanno il diritto di essere rimborsati dalle spese (preventivamente approvate dal Consiglio Direttivo) effettivamente sostenute per l’attività prestata, ai sensi di legge;
  • 4) gli aderenti all’organizzazione devono svolgere la propria attività verso gli altri in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro;
  • 5) gli aderenti hanno l’obbligo di versare la quota associativa.

La qualità di associato deve risultare da apposito registro tenuto a cura del Consiglio Direttivo. Tale qualità, oltre che per morte o per recesso da notificarsi con lettera raccomandata al Consiglio Direttivo entro due mesi dal termine dell’anno sociale in corso, si perde per esclusione deliberata dal Consiglio medesimo nei seguenti casi:

  • a) negligenza nell’esecuzione delle funzioni affidate o mancato pagamento, anche parziale, delle quote associative per due anni consecutivi;
  • b) condotta pregiudizievole per l’immagine dell’Associazione o che ostacoli il perseguimento degli scopi della stessa. L’apertura di qualsiasi procedimento di esclusione deve essere immediatamente comunicata all’interessato. L’associato che sia stato escluso dall’Associazione può chiedere di esservi riammesso soltanto quando siano cessate le cause che abbiano determinato l’esclusione. La perdita della qualifica di socio comporta l’immediata sospensione di ogni strumento fornito dall’Associazione al socio stesso per il conseguimento dei fini associativi.

Art.10 L’assemblea è composta da tutti gli aderenti all’organizzazione ed è l’organo sovrano. L’assemblea è presieduta da un socio, votato all’inizio, a maggioranza, dalla stessa assemblea. Ogni aderente si può far rappresentare in assemblea da solo un altro aderente, conferendo delega scritta, per via telematica, firmata elettronicamente (come descritto nel Regolamento interno), inviata in copia al Consiglio Direttivo. Non sono ammesse più di tre deleghe per ciascun aderente. L’assemblea delibera a maggioranza dei voti dei presenti ferme le limitazioni previste per le modifiche statutarie e lo scioglimento dell’Associazione. Il voto è segreto. Delle riunioni dell’assemblea è redatto il verbale, sottoscritto dal Presidente e dal Segretario e conservato presso la sede dell’Associazione, in libera visione a tutti i soci.

Art.11 L’assemblea si riunisce almeno due volte all’anno e su convocazione del Presidente, anche su domanda motivata e firmata da almeno un decimo degli aderenti o quando il Consiglio direttivo lo ritiene necessario. La convocazione avviene mediante comunicazione scritta, contenente l’ordine del giorno, spedita almeno 15 giorni prima della data fissata per l’assemblea all’indirizzo di posta elettronica risultante dal libro dei soci oppure mediante avviso affisso nella sede dell’Associazione.

Art.12 L’assemblea ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza della metà più uno degli aderenti, presenti in proprio o per delega, e in seconda convocazione qualunque sia il numero degli aderenti presenti, in proprio o in delega.

Art.13 L’assemblea straordinaria modifica lo statuto dell’Associazione con la presenza di almeno 3⁄4 degli associati (fra i soli presenti, deleghe non ammesse) e il voto favorevole dei 2/3 dei presenti e delibera lo scioglimento e la liquidazione nonché la devoluzione del patrimonio con il voto favorevole di almeno 3⁄4 degli associati (maggioranza inderogabile).

Art.14 Il Consiglio Direttivo è composto da:

  • Il Presidente
  • Il Vicepresidente
  • Il Segretario-economo

Il consiglio Direttivo è l’organo di governo e di amministrazione dell’Associazione e opera in attuazione delle volontà e degli indirizzi generali dell’assemblea alla quale risponde direttamente e dalla quale può essere revocato. Il consiglio direttivo è composto da n. 3 membri, eletti dall’assemblea tra gli aderenti, per la durata di anni 2. Dopo il primo anno, il socio, eletto alla carica, deve essere confermato in carica, con voto a maggioranza, in assemblea dei soci. Qualora non lo fosse, si provvederà alla sostituzione tramite elezioni che seguiranno il medesimo criterio dell’elezione precedente. Il consiglio direttivo è validamente costituito quando è presente la maggioranza dei componenti. Le deliberazioni sono assunte a maggioranza dei presenti. Il presidente dell’organizzazione è il presidente del consiglio Direttivo ed è nominato dall’assemblea assieme agli altri componenti del consiglio. Tutte le cariche sono gratuite.

Art.15 Il presidente rappresenta legalmente l’Associazione e compie tutti gli atti che la impegnano verso l’esterno. Il presidente è eletto dall’assemblea tra i suoi componenti a maggioranza dei presenti. Il presidente dura in carica quanto il consiglio direttivo e cessa per scadenza del mandato, per dimissioni volontarie o per eventuale revoca decisa dall’assemblea, con la maggioranza dei presenti. Almeno tre mesi prima della scadenza del proprio mandato, il presidente convoca l’assemblea per la elezione del nuovo presidente. Il presidente convoca e presiede il Consiglio Direttivo, svolge l’ordinaria amministrazione sulla base delle direttive di tali organi, riferendo al Consiglio Direttivo in merito all’attività compiuta. Il Segretario sostituisce il Presidente in ogni sua attribuzione ogni qualvolta questi sia impossibilitato nell’esercizio delle sue funzioni.

Art.16 L’organizzazione può assumere dei dipendenti e giovarsi dell’opera di collaboratori autonomi, nei limiti previsti dalla L. 266/91. I rapporti tra l’organizzazione e i dipendenti e collaboratori sono disciplinati dalla legge e da apposito regolamento adottato dall’organizzazione. I dipendenti e i collaboratori sono, ai sensi di legge e di regolamento, assicurati contro le malattie, infortunio, e per la responsabilità civile verso i terzi.

Art.17 L’organizzazione di volontariato può assicurarsi per i danni derivanti da responsabilità contrattuale ed extra contrattuale della organizzazione stessa.

Art.18 Lo scioglimento è deliberato dall’assemblea straordinaria col voto favorevole di almeno tre quarti degli associati. In caso di scioglimento o cessazione dell’organizzazione, i beni, dopo la liquidazione, saranno devoluti ad altre organizzazioni di volontariato o enti non lucrativi socialmente utili aventi scopi analoghi a quelli indicati nel presente statuto e comunque al perseguimento di finalità di pubblica utilità sociale, o destinati secondo le disposizioni di legge vigenti.

Art.19 I dati forniti con la richiesta di ammissione come socio verranno trattati per le seguenti possibili finalità:

  • a) iscrizione alla mailing list per comunicazione a mezzo mail delle iniziative ed attività organizzate o promosse dall’Associazione o per rispondere ai quesiti posti;
  • b) iscrizione ai nostri corsi di formazione e per finalità di gestione amministrativa dei corsi stessi;
  • c) qualora richiedesse un servizio offerto dalla nostra associazione per finalità di gestione amministrativa dei servizi stessi;
  • d) qualora attivasse con l’Associazione un rapporto di lavoro/collaborazione professionale per il raggiungimento delle finalità dell’Associazione e per la gestione del rapporto di lavoro/collaborazione;
  • e) finalità promozionali, commerciali, marketing, vendita diretta e iscrizione al servizio Newsletter;
  • f) il conferimento di questi dati è facoltativo.

Il Titolare del trattamento è l’associazione culturale Spazio3 con sede in via Colli Albani, 39 – 04100 – Latina (LT).
Art.20 Per quanto non è previsto dal presente statuto, si fa riferimento al regolamento interno, alle normative vigenti in materia ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico.

Il presente Statuto è stato approvato dall’Assemblea dei soci promotori nella seduta del 07/10/2014 svoltasi in via Colli Albani, 39 – 04100 – Latina (LT).